Se non sapete che cane scegliere forse quello migliore per voi è quello adottato al canile, troverete comunque un amico fedele e salverete una vita altrimenti destinata alla gabbia, ma se vi sentite timorosi ed impreparati nella scelta di quello che diventerà un vostro amico fedele, ma anche un impegno costante, potete cominciare con il decidere prima quali o quale tra le razza esistenti è la migliore per voi e per il vostro stile di vita, di seguito cercheremo di darvi un aiutino.

Dimmi chi sei

Non  un caso che i cani somiglino spesso ai padroni, questa non è solo una vecchia credenza popolare, ma ci sono più fondamenti, come umani tendiamo a preferire un cane la personalità somigli alla nostra e questo, successivamante, tenderà a legarsi a noi diventando ancora più simile, quindi prima di scegliere il nostro compagno a quattro zampe dovremmo sempre porci alcune fondamentali domande che sanno poi determinanti per una convivenza più facile e naturale.

Responsabilità prima di tutto

Da molte osservazioni si deduce che per ognuno di noi possa davvero esistere un cane ideale.

Ovviamente non si tratta di una scienza esatta, ma la scelta del cane avviene spesso inconsapevolmente guidata da analogie che possono essere sia estetiche che caratteriali che entrambe le cose perchè la personalità, lo stile di vita e le nostre abitudini e disponibilità sono elementi fondamentali per la scelta del compagno peloso più adatto a noi.

Adottare un cane non è comprare un giocattolo, ma assumersi una grande responsabilità che può persino comportare un radicale cambio di stile di vita.

Dopo averlo fatto non si torna indietro e, se non avete mai avuto un cane prima, vi accorgerete presto che non solo non è una sofferenza, ma addirittura un piacere di cui non potrete fare più a meno.

Un cane non ti fa mai sentire solo, è un compagno della vita per la vita ed ecco perché è importante scegliere il cane giusto per noi,ovvero un compagno dalle caratteristiche fisiche e comportamentali reciprocamente più compatibili con noi.

Sia chiaro fin dal principio che non esistono cani più amabili di altri, così come non esistono persone più capaci e/o meritevoli di altre di accudire un cane, è però altrettanto certo che alcuni tratti distintivi delle reciproche personalità possono accomunare più o meno felicemente quello che diventerà un binomio indissolubile.

Razze e caratteristiche sono, quindi, la prima cosa da valutare, è lampante che non sia la stessa cosa avere con sé un Barboncino piuttosto che un Rottweiler o un San Bernardo, quindi, è utile riflettere su alcune correlazioni che possono esservi tra voi e il vostro nuovo migliore amico.

La taglia

Non è così banale come smbra pensare alla taglia del cane, potendo scegliere è probabilmente uno dei primi fondamentali parametri da considerare nella scelta, qualunque cucciolo vi troverete di fronte un giorno crescerà e potrebbe diventare troppo grande rispetto alle dimensioni del vostro appartamento facendo si che la convivenza sia viziata da un elemento indipendente dalle vostre personlaità rendendo l’esistenza di entrambi poco felice e serena, senza contare il pericolo di continui disastri domestici.
<Quindi, lo spazio che potrete destinare al cane è sicuramente il primo parametro da valutare e se questo è ridotto, ovviamente, il suggerimento è di valutare razze canine di piccola e media taglia e dal temperamento più tranquillo come il Pinscher nano, il Carlino, il Pechinese, il Volpino, il Jack Russell, il Beagle, lo Yorkshire, il Maltese, il Pechinese, il Lagotto o lo Shar pei.

Attenti, però, lo spazio è importante, ma avere un Volpino, uno Jack Russel o un Beagle non è la stessa cosa, i caratteri di queste razze sono decisamente differenti, quindi il secondo parametro sarà certamente quello di considerare carattere e abitudini di entrambi, determinando la compatibilità tra cane e padrone e l’empatia che caratterizzerà il vostro rapporto.

Sportivi

Se amate correre o fate frequentemente esercizio fisico e/o attività all’aria aperta vostro cane dovrà potervi seguire ad ogni uscita ed “allenarsi con voi”, in questo caso, in generale, i cani da pastore o da caccia sono i migliori compagni per fare jogging, bicicletta, corsa o nordic walking, sia in città che in campagna.

Tra questi, per esempio, il Golden Retriver, il Barboncino, il Border Collie, il Pastore australiano e il Labrador Retriever amano correre per i sentieri insieme al loro padrone o in gruppo, sono cani molto socievoli, dinamici e resistenti, sopratutto sulle distanze non troppo lunghe, mentre se l’impegno fisico che dedicate allo sport è molto, il cane che fa per voi potrebbe essere il Jack Russel Terrier, o il Bracco tedesco, il Fox terrier o persino il Dobermann.

Ricordate solo che per sottoporre il cane a sforzi costanti dovreste aspettare che questi abbia compiuto almeno un anno di età, sopratutto se si tratta di cani di taglia medio-grande, mentre i cani di taglia piccola possono iniziare già ad 8 mesi, in ogni caso non esagerate, voi siete già allenati, lui dovrà abituarsi a voi ed è meglio farlo per gradi.

Pigri

Se lo sport che preferite è quello sul divano, allora dovreste pensare ad una razza che preferisce una vita sedentaria, fermo restando che sia voi che il vostor cane avreste comunque bisogno di muovervi un po’ praticando esercizio fisico almeno due volte a settimana.

Nella classifica dei cani più pigri di sempre primeggiano senza ombra di dubbio i Bulldog ed in particolare, il Bulldog francese, il Bulldog inglese e il Basset Hound sono tutti cani che sembrano nati per il relax e che, se dipendesse solo da loro, passerebbero l’intera giornata a sonnecchiare, con breve interruzioni solo per i pasti.

Tra i piccolini, però, il Carlino è forse il vero compione di pigrizia e se ne avrete uno ve ne accorgerete in fretta, perchè quando dorme russa fragorosamente ed ama moltissimo dormire.

Anche il Bassotto è abbastanza sedentario, ma non troppo, infatti adora anche giocare e non disdegna di farlo quando lo stimolate.

Ma non ci sono solo piccolini tra i cani che amano la tranquillità e le coccole, alcuni insospettabili “giganti” sono dei sedentari nati, come il Terranova ed il San Bernardo, animali che non amano troppo il movimento, soffrono il caldo e preferiscono passeggiare piuttosto che correre.

Giocherelloni

Se siete dei giocherelloni, non praticate sport, ma non disdegnate il movimento allora il cane perfetto per voi potrebbe essere il Maltese, che è intelligente e vivace, il Jack Russell e il Dalmata, cui piace essere quasi sempre in movimento e sono socievoli, sempre allegri e volitivi. Tra i giochi preferito hanno qualunque gioco preveda una palla, ma soffrono tremendamente diventando molto tristi se non li poniamo sempre al centro dell’attenzione.

Lo Springer Spaniel, parente del Cocker inglese, ama molto giocare con i bambini, mentre il Boxer è un cane dotato di un carattere docile e amabile, che alla passione innata per il gioco unisce quella per la famiglia verso la quale riesce a dimostrare un affetto davvero smisurato, mentre il Bulldog inglese, che sembra essere un pantofolaio nato per vestire sempre il pigiama, sa alternare lunghi momenti di ozio a parentesi di gioco sfrenato nel quale il suo passatempo preferito è il tira e molla, se avete una corda non ve lo leverete di torno facilmente.

Avventurieri

Non solo sportivi, sedentari o giocherelloni, ci sono cani il cui spirito per l’avventura e la scoperta è davvero grande, amano le escursioni in territori inesplorati e le scoperte adrenaliniche, tra questi il Pastore Tedesco è forte e coraggioso come pochi e potete scommettere che non vi abbandonerà mai, seguendovi ovunque come un bravo e intrepido compagno di avventure.

Un’altro cane con uno spirito innato per l’avventura è il certamente il Pastore del Caucaso che con la sua innata propensione alle situazioni estreme e alla vita all’aperto non si tira mai indietro di fronte alle difficoltà, qualsiasi esse siano, mentre per le lunghe escursioni e l’attività venatoria il Bracco tedesco davvero  formidabile e senza alcun timore per fatica e pericolo.

Un cane per veri duri è certamente il Bullmastiff, con la sua stazza e temperamento dirompente rende necessaria una buona forza fisica e fermezza di carattere per la sua gestione perchè tende a sovrastare il padrone in tutti i sensi e può essere davvero uno sfida cercare di tenerlo sempre al guinzaglio.

Tra i cani dediti all’avventura non può mancare una menzione per l’Akita Americano, un cane coraggioso per eccellenza ma anche un osso duro da addestrare, ama camminare per sentieri impervi, è un grande cacciatore e ha un fortissimo istinto predatorio. Un vero professionista dell’avventura.

Per questo articolo ci fermiamo qui, ma non finisce qui, perchè ogni razza di cane ha una propria caratteristica che al di là della personalità potrebbero non piacervi, così come il Beagle è un cane selezionato dai cacciatori per la sua tendenza ad abbaiare per richiamare verso la preda, e se ne avrete uno in casa e non riuscirete a prestagli molta attenzione potrebbe infastidire voi ed anche i vostri vicini, non va nemmeno trascurata la differenza di carattere tra maschi e femmine della stessa razza che potrebbe essere determinante per la vostra scelta.

Questa, infatti, non è che solo una prima miniguida, per la scelta del cane giusto per voi sarà quindi necessario leggere per bene anche i singoli profili psicologici di ogni razza per evitare sorprese spiacevoli.

In ogni caso un cane è per sempre e se non sarà proprio della razza che avete sempre sognato vi farà comunque sognare per l’affetto e la dedizione che sarà capace di darvi.

googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1535746596201-5'); });